Loading

Impressioni di viaggio di una piccola trekker dalla Fine del Mondo.

Data: 21/11/2016

Ecco le impressioni di viaggio di una "piccola trekker", appena rientrata dalla Patagonia.

"Sono tornata da poco dal sud dell’America del sud, la Patagonia.
Sono stata davvero fortunatissima ad aver potuto vivere un’esperienza così unica a dodici anni. Dire quello che mi è piaciuto di più sarebbe impossibile perché il luogo in cui sono stata è la terra dove tutti i sogni si possono realizzare. Ci sono voluti due giorni di viaggio per arrivarci, ma una volta visto il paesaggio, in particolar modo il Perito Moreno, capisci che tutta la fatica è servita. Questo ghiacciaio, ricoperto da un manto bianco, mi ha davvero emozionato. Tutte le sue crepe sprigionavano un turchese spettacolare. Abbiamo camminato tanto, ma ne è valsa la pena perché una volta arrivati alla meta credo che tutti abbiano pensato che il luogo davanti a loro era solamente frutto dell’immaginazione.

È vero, siamo stati davvero molto fortunati ad avere per quasi tutta la vacanza un tempo meraviglioso, ma sono sicura che il viaggio, da come è stato organizzato, sarebbe stato bellissimo comunque.

Abbiamo anche visto laghi con piccoli iceberg e il Fitz Roy (senza neanche una nuvola), ma anche i guanachi, una volpe, dei condor e i pinguini. Ho imparato davvero tanto perché avevamo delle guide bravissime. Ricordo molto bene una cosa che ci hanno spiegato: non bisogna toccare i pinguini, altrimenti il grasso sopra alla loro pelle va via e una volta entrati in acqua si ammalano.
Ho vissuto tante emozioni indimenticabili, vorrei tanto fare un altro viaggio così."
Silvia





























Viaggia con noi...

  • ...con la nostra App
    App Store