SALITA AL KILIMANGIARO: quale via scegliere?

28-05-2019

È la più bella e famosa montagna d’Africa e non solo per essere la più alta, ma per la sua storia. Ai piedi dell’"Olimpo” africano scrittori, esploratori, studiosi, missionari hanno raccontato, esplorato, vissuto la vera Africa.

Sono tre le vette principali che formano il massiccio del Kilimanjaro: lo Shira, a 3.962 metri; il Mawenzi (“nero” in lingua locale, a causa della roccia vulcanica), a 5.149 metri; il Kibo (che in lingua locale significa “bianco” per la presenza della neve), a 5.895 metri, che culmina nell’Uhuru Peak.

SALITA AL KILIMANGIARO: quale via scegliere?

Per arrivare in cima al Kilimangiaro sono 6 le vie possibili che si differenziano per lunghezza, costo e paesaggio. Ognuna di loro presenta un livello di difficoltà differente. Non c’è una via migliore di un’altra, dipende da voi: il tempo che avete a disposizione, le vostre precedenti esperienze e il grado di allenamento che avete, le vostre preferenze personali.

Ecco in breve cosa differenzia ogni singola via:

1- Via Marangu: la sola via per la salita che abbia rifugi e che non richieda quindi obbligatoriamente i pernottamenti in tenda.

2- Via Machame: la via più conosciuta e una delle più scenografiche, meno frequentata rispetto alla Marangu.

3- Via Rongai: una delle vie più semplici per affrontare questa sfida, ma anche meno affollata rispetto ad altre vie più popolari.

4- Via Shira: molto più sfidante perché non c’è tempo per l’acclimatamento. Si arriva in alta quota già il primo giorno di cammino.

5- Via Lemosho: una delle vie paesaggisticamente più affascinanti e anche la più cara.

6- Via Umbwe: la più difficile di tutte.

Noi il 9 agosto partiamo per la Machame...Parti con noi!

Iscriviti alla nostra Newsletter!