Loading




TREKKING UGANDA | Rwenzori - Tutto quello che dovresti sapere, con i nostri 7 consigli!

Data: 18/01/2018

Quello del Rwenzori è uno dei più bei Trekking in Uganda. Il Parco Nazionale dei monti Rwenzori offre una quantità incredibile di ambienti diversi, una importante flora e fauna endemiche, ghiacciai e la più alta catena montuosa dell'Uganda! Se state pensando di fare un trekking in Uganda, ecco qualche utile consiglio:

1) Affidatevi a una guida per il trekking, senza alcun se e alcun ma.

2) Vi serviranno almeno 6 giorni di trekking per poter effettuare un percorso che vi permetta di attraversare tutti i tipi di ambiente: foresta pluviale, foresta di bambù, tappeti di erica, zona alpina e la zona dei ghiacciai.

3) Preparatevi bene sul quando andare e cosa aspettarvi. Il Parco Nazionale dei Monti Rwenzori è piuttosto "fresco" e umido. Aspettatevi una temperatura media di 10-15°C di giorno e notti molto più fredde.

Nella stagione delle piogge aspettatevi molto fango e pioggia tutti i giorni, ma sarete praticamente i soli in tutto il parco!

Nella stagione secca, migliorano le vostre probabilità di vedere animali e bipedi!

Gennaio, febbraio, luglio e agosto sono i mesi più asciutti, ma soggetti a improvvisi temporali, quindi siate pronti!

Periodo migliore per il trekking? Da giugno ad agosto e da dicembre a febbraio!



4) FA FREDDO! Dovete essere preparati!

Anche se chi non ha mai fatto un Trekking in Uganda potrebbe non saperlo, la temperatura diventa sempre più fredda, man mano che si sale d'altitudine (soprattutto se decidete di salire una delle cime!). Quindi MOLTO IMPORTANTE non dimenticare a casa calze calde, cappello, una giacca a vento imbottita e impermeabile, guanti e vestiti a strati.

5)  PORTATEVI GLI STIVALI DI GOMMA!!! I vostri migliori amici in questa avventura! Decisamente molto meglio dei vostri scarponi da trekking (almeno fino al giorno della salita), perché hanno un miglior grip sulla roccia e, in caso di fango, sono la vostra migliore opzione per averla vinta voi!

6) Godetevi la natura! Riuscire ad avvistare degli animali durante il trekking è tutta una questione di fortuna. Potreste vedere animali inaspettati, o camminare per giorni e non vedere nulla che si muove, a parte la vegetazione.

7) Gentilezza, gentilezza, gentilezza! Dimostrate la vostra gratitudine alle persone che vi aiutano in questo trekking: la vostra guida, i portatori, il cuoco ... Spesso lavorano dietro le quinte, ma tutti danno il meglio perchè il vostro trekking vada bene.  Le mance sono molto apprezzate ... e poi è anche un bel modo per dimostrare la vostra soddisfazione per il lavoro svolto.

8) Fatevi dei nuovi amici! Portatevi degli snack in più e condivideteli con la vostra guida. Provate a imparare qualche parola della lingua locale. Starete insieme a queste persone per un bel po' di giorni e non saranno giorni qualunqui, ma giorni memorabili. Prendetela come un'opportunità per imparare qualcosa della cultura locale e per raccontare qualcosa della vostra. Le relazioni sono il miglior modo di crescere ed evolvere!


Viaggia con noi...